• Home Slideshow Header 1

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 2

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 3

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 4

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 5

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 6

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 7

    Octavia MonacoArtista

Madonna nera del Sacri-ficio in Eros

quadro octavia monaco madonna nera del sacri fio in eros

Eleggo a posteriori un frammento dell’immagine creata, in ragione del riverberare in questo del tutto: il seno.

Leggo nelle raccolte simboliche, indagando i sensi racchiusi da ri-velare e sottolineo, tra tanto altro, che la radice indoeuropea riconduce questo dettaglio anatomico del corpo femminile al germogliare, al gonfiarsi.

Per la capacità di nutrire e sostenere la vita che gli è implicita, è invece legato agli aspetti magico-religiosi del divino. Quindi prevede aspetti di potere, che lo assimilino anche al sole quale centro ardente e radiante di vita. Ma un medesimo geroglifico egizio identificano sia seno che luna…

Scintilla divina il distillato che secerne: fonte di cibo ultraterreno quale il latte di Iside a donare immortalità, o quello di Sophia ad elargire sapienza eterna.

Ma lo sguardo simbolizzante della psiche riscontrano analogie tra il seno e il pene a riconfermare l’ambi-valenza proposta dal valore simbolico.

Orchestro quindi complesse simbologie che implicano inoltre iconografie cristiane ed alchemiche, affidandomi al di più sottile ascolto: l’intuizione e l’intelligenza immaginifica che la sottende.

O

Vergine nera del tabernacolo: trittico

Riconosco che l’oro rappresenta nell’arte sacra il carattere regale, solare e divino della luce. Lo riconosco come simbolo di assoluta perfezione a dorare la pelle del Buddha, o la carne dei faraoni o il cielo delle icone bizantine.

Ma l’oro che adotto è lo yang il relazione con lo yin. La luce solare dello sfondo e la luce argentea lunare e oscura del carnato della figura centrale e delle sue oranti.

Forse emergono nel dipingere, dal profondo sapienze più antiche. Più originarie del mio sapere. Rammentano che il segreto dell’oro è contenuto nell’intimo della terra. Che estraendo dall’argilla la quintessenza in chiave di vibrazione materializzata, si crea l’aureo incorruttibile metallo di luce.

Si dipana un evento nel mio trittico: presenziano le 4 melusine offrendo musica e doni a celebrare la scintilla divina che cristallina, la vulva primordiale della dea della vita tutta, tutta partorisce.

O

quadro octavia monaco vergine nera del tabernacolo

epifania in musica celeste

quadro trittico octavia monaco epifania in musica celeste

L'uomo è chiamato a compiere un Opus Regale. Come il figlio nasce dalla potenza verginale, così il linguaggio nasce dall'anima del mondo. Restituiamoci alla natura di pura verticalità circolare abissale, perennemente tinta di luce  e oscurità che è propria dell'esperienza ispirativa.

titolo trittico: Epifania in celeste musicale,  tecnica mista su legno , anno 2017, cm 110 x 120

 

trailer mostra Odeon: Ecce Foemina Dea

oggi l'inaugurazione alle 19.oo, un breve suggestivo trailer per presentarla :

Octavia Monaco-ECCE FOEMINA DEA.mp4

(dettaglio trittico Plenilunio, opera su legno, cm 138 x 85, anno 2017)

quadro octavia monaco plenilunio dettaglio

una papessa nel negozio di Flò Fiori in occasione della Festa degli Alberi

foto octavia monaco quadro una papessaQuasi una serra, il  negozio. Un brulicare di florescenze e di tuberi a dischiudersi. A ricrearsi così  l'habitat ideali delle opere di Octavia Monaco che per l'occasione espone alcuni trittici, esiti delle meditazioni sul tema della Natura nelle forme della sacralità. E alcune opere su carta che appartengono al ciclo di TESSITURE  in cui si manifesta, ulteriormente espressa, quella sorta di participation mistique che è il sentimento che pervade ogni sua creazione

trittico, opera su legno cm 98 x 85

Altri articoli...

occhidoro dettaglio

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.