L’intento di T E S S I T U R E è intrecciare immagini e parole emergenti da profondità sconosciute, proprio per questo necessarie al nostro vivere quotidiano, e che possiamo imparare a maneggiare per dare più senso al nostro esistere. Così ogni momento può diventare portatore di una magia che riconosciamo secondo la nostra sensibilità. E’ l’eros l’energia "elettronica" che lega questi mondi facendone una realtà percepibile, e il corpo è il suo canale d' espressione principale che dobbiamo tenere aperto e pronto.

“Le cose  derivano il loro essere e la loro natura dalla mutua dipendenza e non sono nulla di per se stesse”(Aurobindo 1957).

“Il mondo appare così come un complicato tessuto di eventi, in cui diverse specie di connessioni, si alternano, si sovrappongono, e si combinano, determinando la struttura del tutto” (Heisenberg 1958).

TANTRA in sanscrito significa TESSERE, che allude alle interdipendenze delle cose e degli eventi.   

opere su carta cm 50 x 70  in acrilico e pastelli a olio

Anima ( 5 novembre)
mi abuela Encarnaccion
oltre( 27 maggio)
nozze sacre  72 jpg
ninnoli ( 8 ottobre)
nativita ( 31 dicembre)
musica sacra  72 JPG
musica ( 17 dicembre)
migrazione ( 11 febbraio)
mi abuela Encarnaccion 72
menade ( 22 aprile)
mana  72 JPG

Musica sacra

 

lunedì 7 aprile 2014

"l'assaporamento del rasa - la visione della bellezza - è qualcosa che viene goduto, dice Vìsvanatha, "soltanto da  coloro che ne hanno la competenza": e cita Dharmadatta, secondo cui "nel teatro coloro che sono privi di immaginazione sono come gli oggetti di legno, i muri i e le pietre"

Ananda K. Coomaraswamy, La danza di Shiva

O.

T E S S I T U R E conclude il primo ciclo:

 

T E S S I T U R E la galleria visionaria di immagini e parole di Octavia Monaco e Costanza Savini il quattro giugno 2013 ha compiuto un anno. L’appuntamento con T E S S I T U R E continua, anche se da ora la combinatoria di immagini e parole avrà una cadenza mensile, uscendo il Primo Lunedì di Ogni Mese

T E S S I T U R E la natura dei Sensi 

immagini e parole, un viaggio tra reale e visionario, alla ricerca di che cosa c’è "sotto" la nostra pelle e quella delle cose.

migrazione

Lunedì 11 febbraio

 

. . . con grazia. Accettare la dipartita con rigenerata grazia . . . Per non abdicare. . . Un sussurro d’ali d’ombra a serrare il canto. Snocciolo un mantra di guarigione , tra le mani come perle di rosario, lacrime di luce: Vivere in Bellezza - Amare in Verità - Splendere in Rivelazione.

O.

. . .

Non ti preparerò col mio mostrarmiti

ad una confidenza limitata,

ma perché nel toccarmi la tua mano

non abbia una memoria di presagi,

giacerò nell’informe

fusa io stessa, sciolta dentro il buio,

per quanto possa, elaborata e viva,

ridivenire caos..

. . .                                                                        tratto da La presenza di Orfeo di Alda Merini

O. per  F.

 

Lui parla, Lei tace, ma l’angelo

ascolta solo lei

perché il silenzio non mente

 

 da una lettera di Giorgio Celli

C.                                          

 

conoscenza

Lunedì 4 febbraio

  

Intreccio i fili che la vita mi offre…

Tessiture come inesausti disvelamenti del visibile che tende all’invisibile

O.

 

Chi è in contatto diretto con le Intuizioni è anche in intimità materiale col mondo, con le matrici dei corpi, coi semi degli uomini, l’acqua, l’aria, la notte. Con dio sotto la pelle, con la favola sensuale della Creazione.

C.

occhidoro dettaglio

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.