migrazione

Lunedì 11 febbraio

 

. . . con grazia. Accettare la dipartita con rigenerata grazia . . . Per non abdicare. . . Un sussurro d’ali d’ombra a serrare il canto. Snocciolo un mantra di guarigione , tra le mani come perle di rosario, lacrime di luce: Vivere in Bellezza - Amare in Verità - Splendere in Rivelazione.

O.

. . .

Non ti preparerò col mio mostrarmiti

ad una confidenza limitata,

ma perché nel toccarmi la tua mano

non abbia una memoria di presagi,

giacerò nell’informe

fusa io stessa, sciolta dentro il buio,

per quanto possa, elaborata e viva,

ridivenire caos..

. . .                                                                        tratto da La presenza di Orfeo di Alda Merini

O. per  F.

 

Lui parla, Lei tace, ma l’angelo

ascolta solo lei

perché il silenzio non mente

 

 da una lettera di Giorgio Celli

C.                                          

 

Pin It

a